Cari amici e care amiche della Fondazione Arpa O.N.L.U.S., inviamo questo resoconto di tutte le attività e di tutti gli obiettivi più importanti che Arpa è riuscita a raggiungere nell’anno 2015. Un sentito ringraziamento va a tutti voi che ci sostenete, che credete in noi: GRAZIE, per darci le energie e le risorse per fare sempre più.

Nel 2015 la Fondazione si è mossa su molti fronti e su svariati progetti.

Oltre 10 Le borse di studio

che Arpa ha istituito

6 i premi di studio assegnati

15 i progetti che sono stati creati o innovati

con attività in tutto il mondo

11 nuovi testimonial acquisiti

Oltre 20 eventi

sono stati organizzati per promuovere la Fondazione e le sue finalità

Oltre 350.000 dollari

spesi dalla Fondazione in acquisto di materiali e sostegno alla Ricerca ed alla Formazione

40.000 euro

il risultato della racconta del 5×1000

Questo Notiziario raggiunge circa 1.000 sostenitori consolidati e oltre 1.300 simpatizzanti; con esso Arpa si prefigge di rendere loro conto del suo operato sottoponendosi al loro giudizio e confidando nel loro apprezzamento e nella loro motivazione a proseguire in un sostegno continuativo e non occasionale. Arpa confida anche nell’opera di diffusione del suo Notiziario on-line in modo da allargare la conoscenza ed il consenso.

Ricordiamo che tutti i membri dello Staff di Arpa (CD, Comitati e Testimonial) prestano la loro opera a titolo puramente gratuito.

Le spese di segreteria (agenzia Eventi in Fiore), gestione dell’immagine e comunicazione (agenzia SideBloom) sono state contenute grazie alla generosità dei collaboratori a cui va un particolare ringraziamento.

Un ringraziamento speciale a NUOVA ILMAC aps per la traduzione in arabo, swahili, ebraico, giapponese, spagnolo, cinese, francese, tedesco, russo, portoghese, polacco, turco delle pagine di presentazione del sito.

RISULTATI SCIENTIFICI DEI PROGETTI DI RICERCA SOSTENUTI DA ARPA

Five-Years Experience of Robotic Vs Laparoscopic Colorectal Cancer Surgery in a Single Center: Surgical Parameters and Costs.
Morelli L, Cobuccio L, Lorenzoni V, Guadagni S, Palmeri M, Di Franco G, Gennai A, Caprili G, D’Isidoro C, Marciano E, Di Candio G, Mosca F, Turchetti G.
Value Health. 2015 Nov;18(7):A445. doi: 10.1016/j.jval.2015.09.1104. Epub 2015 Oct 20.

Robotic surgery and hemostatic agents in partial nephrectomy: a high rate of success without vascular clamping.
Morelli L, Morelli J, Palmeri M, D’Isidoro C, Kauffmann EF, Tartaglia D, Caprili G, Pisano R, Guadagni S, Di Franco G, Di Candio G, Mosca F.
J Robot Surg. 2015 Sep;9(3):215-22. doi: 10.1007/s11701-015-0519-y. Epub 2015 Jun 30.

Da Vinci single site© surgical platform in clinical practice: a systematic review.
Morelli L, Guadagni S, Di Franco G, Palmeri M, Di Candio G, Mosca F.
Int J Med Robot. 2015 Nov 3. doi: 10.1002/rcs.1713. [Epub ahead of print] Review.

A Systematic Review of Virtual Reality Simulators for Robot-assisted Surgery.
Moglia A, Ferrari V, Morelli L, Ferrari M, Mosca F, Cuschieri A.
Eur Urol. 2015 Sep 30. pii: S0302-2838(15)00929-X. doi: 10.1016/j.eururo.2015.09.021. [Epub ahead of print] Review.

Use of the new Da Vinci Xi during robotic rectal resection for cancer: technical considerations and early experience.
Morelli L, Guadagni S, Di Franco G, Palmeri M, Caprili G, D’Isidoro C, Pisano R, Moglia A, Ferrari V, Di Candio G, Mosca F.
Int J Colorectal Dis. 2015 Sep;30(9):1281-3. doi: 10.1007/s00384-015-2350-3. Epub 2015 Aug 9. No abstract available.

Hand-assisted hybrid laparoscopic-robotic total proctocolectomy with ileal pouch–anal anastomosis.
Morelli L, Guadagni S, Mariniello MD, Furbetta N, Pisano R, D’Isidoro C, Caprili G, Marciano E, Di Candio G, Boggi U, Mosca F.
Langenbecks Arch Surg. 2015 AUg: 400(6):741-8. doi: 10. 1007/s00423-015-1331-x. Epub 2015 Aug 6

Sexual and urinary functions after robot-assisted versus pure laparoscopic total mesorectal excision for rectal cancer.
Morelli L, Ceccarelli C, Di Franco G, Guadagni S, Palmeri M, Caprili G, D’Isidoro C, Marciano E, Pollina L, Campani D, Massimetti G, Di Candio G, Mosca F.
Int J Colorectal Dis. 2016 Apr;31(4):913-5. doi: 10.1007/s00384-015-2301-z. Epub 2015 Jul 7. No abstract available.

Long-term, low-dose tigecycline to treat relapsing bloodstream infection due to KPC-producing Klebsiella pneumoniae after major hepatic surgery.
Morelli L, Tartaglia D, Furbetta N, Palmeri M, Ferranti S, Tagliaferri E, Di Candio G, Mosca F.
Int J Infect Dis. 2015 Jul;36:4-5. doi: 10.1016/j.ijid.2015.05.001. Epub 2015 May 11.

Robot-assisted surgery for the radical treatment of deep infiltrating endometriosis with colorectal involvement: short- and mid-term surgical and functional outcomes.
Luca Morelli, Alessandra Perutelli, Matteo Palmeri, Simone Guadagni, Maria Donatella Mariniello, Gregorio Di Franco, Vito Cela, Benedetta Brundu, Maria Giovanna Salerno, Giulio Di Candio, Franco Mosca
Int J Colorectal Dis. 2015 Dec; doi: 10.1007/s00384-015-2477-2. Epub 2015 Dec 21.

Human Wharton’s jelly-derived mesenchymal stem cells engineered 1 to secrete the Epstein-Barr virus interleukin-10 show enhanced immunosuppressive properties
Paola Quaranta1,2, Daniele Focosi3, Marilena Di Iesu1, Chiara Cursi1 6, Alessandra Zucca4, Michele Curcio4, Simone Lapi4, Linda Boldrini17, Giulia Stampacchia5, Aldo Paolicchi6, Fabrizio Scatena48 , Giulia Freer1* & Mauro Pistello1*
1 Retrovirus Center, Department of Translational Research and New Technologies in Medicine and Surgery, University of Pisa, Italy
2 ARPA Foundation, Pisa, Italy
3 North-Western Tuscany Blood Bank, Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana, Pisa,
4 Transfusion Medicine and Transplant Biology Unit, Azienda Ospedaliero-Universitaria
Pisana, Pisa, Italy
5 Center for Spinal Cord Injuries, Department of Neurosciences, Azienda Ospedaliero-
Universitaria Pisana, Pisa, Italy
6 Department of Translational Research and New Technologies in Medicine and Surgery,
University of Pisa, Italy

Gene editing of DNAH11 restores normal cilia motility in primary ciliary dyskinesia
Michele Lai,1 Massimo Pifferi,2 Andrew Bush,3 Martina Piras,2 Angela Michelucci,4
Maria Di Cicco,2 Ambra del Grosso,1 Paola Quaranta,1,5 Chiara Cursi,1
Elena Tantillo,1 Sara Franceschi,6 Maria Chiara Mazzanti,6 Paolo Simi,4
Giuseppe Saggese,2 Attilio Boner,7 Mauro Pistello1
1Retrovirus Center and Virology Section, Department of Translational Research,
University of Pisa, Pisa, Italy
2Department of Pediatrics, University Hospital of Pisa, Pisa, Italy
3Imperial College and Royal Brompton Hospital, London, UK
4Medical Genetics Laboratory, University Hospital of Pisa, Pisa, Italy
5ARPA Foundation, Pisa, Italy
6Fondazione Pisana per la Scienza, Pisa, Italy
7Department of Pediatrics, University of Verona, Verona, Italy
Retrospective evaluation of prognostic and/or predictive profile of melanocortin Receptor-4 gene polymorphisms in patient with glioblastoma treated with upfront concomitant radio-chemotherapy or chemotherapy with/out BEVACIZUMAB at the progression
Francesco Pasqualetti, Guido Bocci
Div. di Radioterapia e Divisione di Farmacologia – Università di Pisa
Gennaio 2015

Quantum Dots labeling allows detection of the homing of Mesenchymal Stem Cells administered as immunomodulatory therapy in an experimental model of pancreatic islets transplantation
Silvia Mannucci1, Laura Calderan1
Paola Quaranta2, Sara Antonini2, Franco Mosca25 , Biancamaria Longoni2, Pasquina Marzola3, Federico Boschi3
1. Department of Neurological, Biomedical and Movement Sciences, University of Verona, 37134 Verona, Italy
2. Department of Translational Research and of New Surgical and Medical Technologies,
University of Pisa 56124 Pisa, Italy
3. Department of Computer Science, University of Verona, 37134 Verona, Italy
This work was supported by MIUR, projects PRIN 2005 and 2007, by Fondazione Cariverona (Verona, Italy) project “Verona Nanomedicine Initiative” and by Fondazione ARPA.

The AGMA1 poly(amidoamine) inhibits the infectivity of herpes simplex virus in cell lines, in human cervicovaginal histocultures, and in vaginally infected mice
Manuela Donalisio1, Paola Quaranta2,3, Flavia Chiuppesi2, Mauro Pistello2, Valeria Cagno1, Roberta Cavalli4, Marco Volante5, Antonella Bugatti6, Marco Rusnati6, Elisabetta Ranucci7, Paolo Ferruti7, David Lembo1*
1Dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche, Università degli Studi di Torino, 10043 Orbassano, Torino, Italy;
2Dipartimento di Ricerca Traslazionale e delle Nuove Tecnologie in Medicina e Chirurgia,
Università di Pisa, 56126 Pisa, Italy;
3ARPA Foundation, 56126 Pisa, Italy;
4Dipartimento di Scienza e Tecnologia del Farmaco, Università degli Studi di Torino, 10125 Torino, Italy;
5Dipartimento di Oncologia, Università di Torino, 10043 Orbassano, Torino Italy;
6Dipartimento di Medicina Molecolare e Traslazionale, Università di Brescia, 25123 Brescia, Italy;
7Dipartimento di Chimica Organica e Industriale, Università degli Studi di Milano, 20133 Milano, Italy.

The role of ERK and AKT kinases in the efficacy of Clozapine and other atypical antipsychotics
Shivakumar Kolachalam, Stefano Aringhieri and Marco Scarselli Department of Translational Research and New Technologies in Medicine and Surgery, University of Pisa, Italy and Fondazione Arpa, Pisa

A possible case of Garre’s sclerosing osteomyelitis from Medieval Tuscany (11-12th centuries)
GIUFFRA V., VITIELLO A., CARAMELLA D., FORNACIARI G., International Journal of Paleopathology 11, 2015, pp.51-55

The Medici children (Florence, XVI-XVII centuries): anthropological study and proposal of identification
VITIELLO A., FORNACIARI A., GIUSIANI S., FORNACIARI G., GIUFFRA V., Medicina nei Secoli 27(1), 2015, pp. 29-50

A medieval case of digitalis poisoning: the sudden death of Cangrande della Scala, Lord of Verona (1291-1329)
FORNACIARI G., GIUFFRA V., BORTOLOTTI F., GOTTARDO R., MARVELLI S., MARCHESINI M., MARINOZZI S., FORNACIARI A., BROCCO G., TAGLIARO F., Journal of Archaeological Science 54, 2015, pp. 162-167

An 18th century Tuscan pharmacy: analysis of the library
GIUFFRA V., Acta Medico-Historica Adriatica 13(1), 2015, pp.21-40

Weapon-related cranial lesions from Medieval and Renaissance
GIUFFRA V., PEJRANI L., SUBBRIZIO M., FORNACIARI G., Turin, Italy, International Journal of Osteoarchaeology 25, 2015, pp.690-700

Rickets in a high social class of Renaissance Italy: the Medici children
GIUFFRA V., VITIELLO A., CARAMELLA D., FORNACIARI A., GIUSTINI D., FORNACIARI G., International Journal of Osteoarchaeology 25, 2015, pp. 608-624

Pulverized human skull in pharmacological preparations: possible evidence from the ”martyrs of Otranto” (southern Italy, 1480)
GIUFFRA V., FORNACIARI G., Journal of Ethnopharmacology 160, 2015, pp.133-139

Direct genotyping of C3435T single nucleotide polymorphism in unamplified human MDR1 gene using a surface plasmon resonance imaging DNA sensor
Stefano Mariani & Simona Scarano & Maura Carrai & Roberto Barale & Maria Minunni
Published online: 27 January 2015

Progetto Dolore

Progetto “Lotta contro il Dolore” dedicato alla memoria di Amos Martellacci, già tutore di Andrea Bocelli,; il Maestro ha fortemente voluto lo sviluppo del progetto, articolato in 3 livelli:
– ricerca di laboratorio
– sostegno delle strutture di hospice
– sostegno dell’assistenza domiciliare
Totale investimenti progetto Dolore = Euro 52.000

Continua con l’Hospice Pisano la collaborazione iniziata già da molti anni che ha comportato anche il finanziamento per un anno di un Medico a supporto delle preziose attività della Dottoressa Angela Gioia, direttrice, anche nell’ottica di trasmettere la sua esperienza a giovani medici motivati e dedicati.
Il Programma “Letture in Hospice”, sviluppato dalla Professoressa Rosanna Prato direttrice della testata “l’Ulisse”, ha visto anche quest’anno la partecipazione attiva di Testimonial di Arpa.

Borse di studio legate al Progetto Dolore

È stata erogata una Borsa di Studio in favore della Dr.ssa Sara Bianchi, farmacologa, sotto il tutoraggio del Prof. Luca Giovannini, Professore di Farmacologia dell’Università di Pisa. La ricerca di Sara verte sull’analisi del ruolo di SIRT1 in modelli di dolore in vitro e della sua eventuale relazione con analgesici di fase II e di fase I.

È stata conferita la Borsa di Studio annuale all’Ing. Kolachalam Shivakumar Radhakri, da tempo sostenuto da Arpa, che ha ottenuto nel 2015 la cittadinanza italiana. Sotto il tutoraggio del Dr. Marco Scarselli, Ricercatore di Farmacologia dell’Università di Pisa, Shiva sviluppa uno studio su “Nuovi approcci sperimentali per migliorare le terapie attuali nel trattamento del dolore acuto e cronico: studio della selettività funzionale, della riattivazione del recettore oppioide alla morfina µ”. La Borsa è dedicata alla memoria del Prof. Tommaso Fanfani, storico sostenitore di Arpa e Presidente della Fondazione Piaggio.

Arpa ha assegnato una Borsa di studio alla Dr.ssa Paola Quaranta, Biologa per condurre più progetti di studio sul dolore presso il Centro Retrovirus dell’Università di Pisa, centro diretto dal Prof. Mauro Pistello.
Tre linee di ricerca aventi come obiettivo comune il trattamento del dolore neuropatico sotto diversi punti di vista:
1. Sviluppo di nuove vie di somministrazione di NGF per il trattamento del dolore cronico neuropatico.
2. Utilizzo di cellule staminali mesenchimali ingegnerizzate con NGF wild type ed RW100 per il trattamento del dolore cronico.
3. Valutazione dell’attività biologica in modelli murini di anticorpi monoclonali umani diretti contro i virus herpes simplex.

La giovane pediatra Francesca Moscuzza, già sostenuta da Arpa attraverso il Progetto Hope per una missione umanitaria presso l’Ospedale Pediatrico di Mnazi Mmoja in Zanzibar, ha ricevuto un cospicuo finanziamento per studiare l’analgesia in età neonatale. Lo studio avrà luogo presso la Div. di Neonatale dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana, sotto la tutela del suo Direttore, Prof. Antonio Boldrini.

La Fondazione ha istituito nell’ambito della European Pain School un Premio di Studio per un giovane Ricercatore impegnato in ricerche sul trattamento non farmacologico del dolore (referente del Progetto è il Prof. Giancarlo Carli, Professore Fisiologia Umana dell’Università di Siena)

Progetto Hope

Il Progetto Hope (Humanitarian Organizatuon for People Equality) è stato aperto nel 2010 dall’Associazione ex Allievi della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. È interamente finanziato dalla Fondazione Arpa e da quando è stato creato, tutte le iniziative umanitarie della Fondazione rientrano nel Progetto Hope, che è dedicato alla memoria di Antonio Cassese, ex Allievo, docente universitario di Diritto Internazionale, Presidente del Comitato Europeo per la prevenzione della tortura e dei trattamenti inumani o degradanti e Primo Presidente del Tribunale Penale Internazionale per l’ex-Jugoslavia.

Iniziative editoriali Hope

Arpa ha finanziato la stampa di una edizione speciale, personalizzata, dell’ultimo libro di Antonio Cassese (1937-2011), suo testamento spirituale che è bene sia conosciuto dalle nuove generazione.

Progetto HOPE - Haiti

Grazie alla sinergia con ABF – Andrea Bocelli Foundation, da tempo profondamente impegnata in Haiti, è stata data l’opportunità al medico pediatra Frank Shuman Colvert dell’Ospedale Cattolico Pediatrico e Materno Saint Damien di Port au Prince, di svolgere un intenso stage formativo, frequentando strutture di oncologia pediatrica, ematologia, radiodiagnostica, chirurgia pediatrica dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Pisa.
Il Dr. Colvert è stato anche introdotto all’utilizzo dei simulatori chirurgici del Centro di Eccellenza EndoCAS di Pisa.
Sono stati suoi tutori
il Prof. Davide Caramella, Professore Ordinario di Radiologia dell’Università di Pisa
il Prof. Luca Morelli, Professore Associato di Chirurgia Generale dell’Università di Pisa.
Il Dr. Colvert ha usufruito di questa opportunità nell’ambito dell’iniziativa che ha voluto ricordare il caro Marco Nencetti (2000-2015) la cui Famiglia collabora da tempo e disinteressatamente con Arpa.
Hope – stage a Pisa da Paesi svantaggiati in via di sviluppo.
Con il sostegno di Arpa, la Dr.ssa Suor Mini Joseph Mulloor proveniente da Olanad (India) ha potuto effettuare uno stage di 3 mesi per acquisire esperienza nella pratica dell’Ecografia Interventistica e Diagnostica sotto il tutoraggio del Dr. Alessandro Campatelli, Responsabile della Sez. Dipartimentale dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana.
L’iniziativa è stata dedicata alla memoria di Tommaso Fanfani (1943-2011), già Professore ordinario di Storia Economica all’Università degli Studi di Pisa, generoso amico, sempre attento e pronto nel sostenere Arpa.

Progetto HOPE - Ecuador

Il Progetto HOPE – Ecuador è attivo dal 2009 e si è sviluppato in stretta collaborazione con Padre Giovanni Onore, marianista, già Professore di Biologia presso la Pontificia Università Cattolica dell’Ecuador (PUCE) a Quito e fondatore di Otonga (www.otonga.org).
Nel 2015 hanno beneficiato del completo sostegno di Arpa per i loro studi universitari presso la PUCE:
Maria Alejandra Casillas Ruiz corso di Laurea in Medicina e Chirurgia
Mayra Margarita Pazmino Paredes corso di Laurea in Scienze Infermieristiche
Un anno di studio è stato assicurato da Cioccolato Amedei Tuscany con la donazione di una percentuale del ricavato dalla vendita di più di 5.000 prestigiose confezioni create ad hoc per il Progetto Amedei per l’Ecuador, in memoria di Ida Zucchelli, indimenticabile Madre di Cecilia Tessieri Amedei, Consigliera di Arpa.

Progetto HOPE - Medici per i poveri

Il Progetto Hope Perù-Mato Grosso è attivo fin dal 1999, ed ha permesso a giovani peruviani in condizioni economiche non sufficienti ad accedere agli studi universitari in Medicina e Chirurgia a Lima, Perù, divenendo Medici per i loro poveri.

Questa iniziativa di Arpa ha già consentito ad Homero Lopez Quadra ed Heidi Robles di raggiungere la laurea nel 2005 e di mettersi al servizio della loro gente. Homero nel 2010 ha effettuato a Pisa uno stage formativo in chirurgia mini-invasiva ed oggi, a 10 anni dalla Laurea, è responsabile della Chirurgia Laparoscopica dell’Ospedale di Huaraz in Perù; è tornato poi a Pisa per un nuovo stage dedicato all’apprendimento della Chirurgia Robotica.
I Progetti Perù sono seguiti dal Prof. Luca Morelli, Chirurgo Generale dell’Università di Pisa e Consigliere di Arpa e dal prezioso collaboratore di Arpa per le iniziative umanitarie in Sud e Centro America, Dottor Nicola Freda, Chirurgo Plastico Ricostruttivo anch’egli Consigliere della Fondazione.

BRASILE. Arpa ha aperto il “Progetto Brasile” con l’obiettivo di sostenere due giovani brasiliani presso l’Università di Estado do Parà. Così Bruna Adriele de Albuquerque Rosa ha potuto iscriversi al 2° anno e Bruno Ferreira dos Passos al 5°.
Referente del Progetto è Padre Bruno Sechi (Salesiano parroco della Diocesi di Belém, fondatore e attuale coordinatore generale del Movimento della Repubblica di Emaus) in collaborazione con Andrea Sechi, studente di Medicina e Chirurgia a Pisa e già cooperante di Arpa con la missione in Perù.

Progetto HOPE - Mozambico

Dal 2015 Arpa contribuisce a sostenere gli studi di Julfrique Julio Bila presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Nampula; lo aiuterà a conseguire la laurea nel nome di Benedetta Battisti Cervetto (1942-2012), compianta ex Allieva del Collegio Medico Giuridico del S. Anna che con i suoi Famigliari sostenne iniziative di Arpa in Mozambico.
Responsabile del progetto è il missionario Bruno Sechi (responsabile del Progetto Brasile – medici per i Poveri) già attivo in quei territori.

Progetto HOPE - Uganda

Il tecnico radiologo Charles Nangiro, proveniente dall’Ospedale di Matany, ha effettuato uno stage formativo – interamente sostenuto da Arpa – di 3 mesi in Ecografia Interventistica, preziosissima competenza anche nelle aree difficili.
Tutor di Charles è stato il Dr. Alessandro Campatelli, responsabile della Sez. di Ecografia dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana.
Il progetto è stato dedicato alla memoria dell’Ing. Pier Giorgio Ballini, già Amministratore Delegato della Società Aeroporto Toscano. Indimenticato sostenitore di Arpa che, in suo nome, continua una fruttuosa collaborazione con l’attuale società che gestisce l’aeroporto G. Galilei di Pisa (Toscana Aeroporti S.p.A.).

Progetto HOPE - Palestina

Progetto realizzato in collaborazione con PCRF (Palestine Children’s Relief Fund – www.pcrf.net) organizzazione non governativa che si impegna ad offrire assistenza medica ai bambini palestinesi e del Medio Oriente in generale.
Arpa ha fornito all’European Gaza Hospital di Khan Younis:
– una autoclave per la sterilizzazione di materiale chirurgico generosamente donata dall’Ing. Silvano Pieroni della SMI;
– un ventilatore ottenuto dalla Fondazione Gabriele Monasterio;
– dispositivi, ferri e presidi chirurgici generosamente donati alla Fondazione da Luciano Della Croce, Amministratore Delegato della Ditta Della Croce, storico sostenitore di Arpa in memoria dei suoi genitori.

In stretta collaborazione con l’Ospedale Pediatrico Apuano, Arpa ha contribuito al finanziamento di uno stage formativo del Caposala Shadi Sbaki della Sala Operatoria dell’European Gaza Hospital (EGH). L’Infermiere ha potuto apprendere l’organizzazione e la gestione moderna di un complesso operatorio frequentando per 3 mesi la cardio chirurgia dell’Ospedale Pediatrico di Massa sotto il tutoraggio del Dr. Vincenzo Luisi. Ciò è avvenuto nel nome di “Mite D’Angiolo, madre esemplare”.

Sostenuto da Arpa l’anestesista Amjad Fakhri Esheibi proveniente dall’Ospedale di Nablus, ha potuto seguire un periodo di 3 mesi di formazione sulle pratiche di anestesia loco-regionale, sugli accessi venosi centrali e soprattutto sulla terapia del dolore poco conosciuta nel suo Paese. Tutori del Dr. Esheibi sono stati Dr. Gianni Biancofiore, responsabile del Servizio di Anestesia della Chirurgia Generale Universitaria e la Dr.ssa Adriana Paolicchi, Direttore Anestesia e Terapia del dolore dell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Pisa.
L’iniziativa è stata dedicata alla memoria di Alberto Barlettani (al quale è stata dedicata anche una borsa di studio da Arpa).

In memoria di Gino Nunes (1941-2013) medico che si è dedicato totalmente alla politica, cooperante in favore della Palestina e sostenitore di Arpa fin dall’inizio, è stata data la possibilità al Chirurgo palestinese Amin Khader, proveniente dall’Ospedale di Toulkarem, di seguire uno stage di 3 mesi per aggiornamento in chirurgia generale, laparoscopica e per formazione in ecografia interventistica sotto il tutoraggio di Luca Morelli, Professore Associato di Chirurgia Generale dell’Università di Pisa e di Alessandro Campatelli, responsabile della Sez. di Ecografia dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana.
Il progetto è stato sviluppato in collaborazione stretta con il Dr. Mario Meinero, attivo cooperante e profondo conoscitore delle priorità di quelle sfortunate aree.
Meinero opera nell’ambito della ONG AISPO Jerusalem (Associazione Italiana per la Solidarietà tra i Popoli) dell’Opsedale San Raffaele di Milano.

Nel mese di novembre Arpa ha ospitato l’alto funzionario del Ministero della Sanità Palestinese, Dr. Ammar Sbouh per un iniziale contatto mirato a sviluppare una stabile collaborazione per la diffusione delle pratiche di chirurgia mini-invasiva anche mediante la teleassistenza ed il teleconsulto, campi ove Arpa intende sviluppare sempre più attività umanitaria.

Progetto HOPE - Armenia

In collaborazione con “Cardio Tuscany Team Onlus”, nata all’interno dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana nell’ambito dell’accordo di cooperazione sanitaria tra Regione Toscana e Ministero della Sanità dell’Armenia, Arpa ha attivato ed interamente sostenuto il progetto formativo che ha dato l’opportunità a due medici armeni di effettuare uno stage di 3 mesi a Pisa.
Il Dr. Vahe Razmik Sargsyan, cardiologo, dell’Ospedale di Yerevan è stato affidato alla Dr.ssa Maria Grazia Bongiorni responsabile della Cardiologia 2 dell’AOUP per un corso intensivo sul trattamento chirurgico delle patologie cardiovascolari e sulle aritmologie.
Il Dr. Armen Okroyan, è stato affidato al Prof. Mauro Ferrari, Direttore di Chirurgia Vascolare, dell’Università di Pisa.

Per lo sviluppo del Progetto Armenia è stato delegato il Dr. Carlo Barzaghi, cardiologo chirurgo molto attivo nella cooperazione umanitaria ed in particolare in Armenia ove da anni si reca con i suoi collaboratori Alessandro Morgantini, Maurizio Levantino e Rafik Margaryan.
Questo progetto è stato dedicato alla memoria dell’Ing. Piergiorgio Ballini, già Amministratore Delegato di SAT – Società Aeroporto Toscano Galileo Galilei – S.p.A.

Progetto Hope - Missioni Umanitarie 2015

I neolaureati in Medicina e Chirurgia, Michele Nuti, Camilla Pini ed Anastasia Manni, si sono stati recati a Lima (Perù) in missione umanitaria, finanziati da Arpa, dove hanno frequentato per un mese il Dipartimento di Chirurgia Plastica Ricostruttiva dell’Hospital del Niño (ospedale pediatrico) di Lima e presso il Centro Medico Naval “Cirujano Mayor Santiago Tavara” di Bellavista, nei reparti di Ostetricia e Ginecologia, e di Anestesia e Rianimazione sotto il tutoraggio del Dr. Nicola Freda, prezioso collaboratore di Arpa nei progetti di cooperazione umanitaria, soprattutto nel Centro e Sud America, dove è attivo da molti anni come chirurgo plastico ricostruttivo.
ARPA, sempre nell’ambito del Progetto Hope nel corso del 2015, ha stipulato un accordo con la ONG Statunitense PAMS (Peruvian American Medical Society) per offrire anche ai nostri giovani l’opportunità di avere esperienze formative ed umane nelle località periferiche, rurali e marginali del Perù, aree di attività di PAMS.

Progetto Glioblastoma

La Famiglia Gambicorti ha provveduto alla raccolta di fondi per sostenere la ricerca sul Glioblastoma in memoria del figlio Luca (1981-2012).
Le risorse del fondo Gambicorti, istituito da Arpa, sono totalmente devolute al Dr. Francesco Pasqualetti della Div. di Radioterapia dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana in collaborazione con la Div. di Farmacologia.

Borse di Studio

Miriam Giorgi

È stata assegnata una borsa di studio per l’anno accademico 2015-2016 alla studentessa Miriam Giorgi, iscritta al 5° anno del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Pisa. Miriam manifesta la forte determinazione a diventare Medico per esercitare l’attività assistenziale; fin qui ha lavorato per mantenersi agli studi, ma per realizzare al meglio la sua aspirazione è necessario frequentare le cliniche e pertanto Arpa le ha assicurato l’alloggio per 12 mesi l’anno, il pagamento delle tasse universitarie e la copertura delle spese per l’acquisto del materiale didattico. Miriam sta procedendo con successo nello studio e prevede di laurearsi nel 2017.
Tutto ciò in memoria di Mite D’Angiolo – Madre esemplare (1914-2000). Mite, giovane vedova, assicurò ai Figli la possibilità di studiare accettando una dura vita di sacrifici con positività, trasmettendo forza e serenità d’animo. In Sua memoria i Figli sostengono la Fondazione Arpa.

Club Rotary e Lyons di Cecina e Rosignano Marittimo

La Fondazione Arpa ha devoluto all’Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana 5.000 euro ricevuti dai Club Rotary e Lyons di Cecina e Rosignano Marittimo in memoria di Alberto Barlettani (1977-2000), per consentire l’attivazione di un contratto libero professionale a favore del giovane chirurgo Dr. Cristiano D’Isidoro presso la Div. di Chirurgia Generale Universitaria di Pisa diretta dal Prof. Giulio Di Candio.

Premi di Studio

Arpa ha istituito nel 2015 i seguenti Premi di Studio:

Premio John Howard

Premio John Howard” nell’ambito del Congresso Annuale di “Pancreas Club”. Per la miglior presentazione di un giovane ricercatore ha ricevuto il premio il Dr. Stefano Crippa dell’Istituto Scientifico di Milano per il lavoro “Long-term outcomes of surgical management of pancreatic neuroendocrine tumors with synchronous liver metastases”

Premio Vincenzo Speranza

Premio Vincenzo Speranza” nell’ambito del Congresso Annuale dell’Italian Chapter dell’American College of Surgeons di cui il Professore riconosciuta l’autorità internazionale della Chirurgia italiana fu Presidente. Vincitrice la Dr.ssa Silvia Quaresima del Dip.to di Chirurgia Generale “Paride Stefanini”, Università La Sapienza di Roma, per il lavoro scientifico dal titolo “Nucleotide-guided mesorectal excision (NGME) combined with endoluminal locoregional resection (ELRR) by TEM in the treatment of rectal tumours: ten years experience”.

Premio per il lavoro scientifico in ambito epoto-biliare-pancreatico

Premio per il lavoro scientifico in ambito epoto-biliare-pancreatico presentato nel Congresso Nazionale della Società Italiana di Chirurgia – SIC. Il Premio alla memoria di Giuseppe Gozzetti, pioniere della trapiantologia epatica italiana, già Professore di Chirurgia Generale dell’Università di Bologna, è andato al Dr. Fabrizio Di Benedetto, della Chirurgia Oncologica, Epatobiliopancreatica e dei Trapianti di Fegato, AOU Policlinico di Modena per il lavoro scientifico “Trattamento chirurgico mininvasivo dell’epatocarcinoma. Resezioni robotiche e laparoscopiche a confronto”

Premio per il lavoro scientifico più innovativo nell’ambito della Chirurgia Generale

Premio per il lavoro scientifico più innovativo nell’ambito della Chirurgia Generale presentato al Congresso Nazionale della Società Italiana di Chirurgia SIC in memoria del Prof. Mario Selli, Maestro di Chirurgia che pose le basi per la moderna Chirurgia Pisana. Vincitore del Premio il Dr. Giampaolo Formisano della Divisione di Chirurgia Generale e Mini-invasiva, Ospedale “Misericordia” di Grosseto con l’abstract “Robotic total mesorecta excision: three-year oncological results in a consecutives series of 88 patients”.

Milan Pospisil - Mario Campa 2015

In occasione del Congresso Nazionale della Czech Immunological Society è stato conferito il premio “Milan Pospisil – Mario Campa 2015”. L’iniziativa è coordinata dal Prof. Luca Vannucci, Direttore del Laboratorio di Immunoterapia dell’Accademia delle Scienze della Repubblica Ceca. Pospisil (date nascita e morte), Immunologo di fama internazionale dell’Accademia delle Scienze di Praga era grande amico e collaboratore di Mario Campa (1943-2014). Sono risultati vincitori a parimerito i giovani ricercatori Adkins e Balounová con i lavori scientifici “Physical modalities inducing immunogenic tumor cell death for cancer immunotherapy“e “Toll-like receptors expressed on embryonic macrophages couple inflammatory signals to iron metabolism during early ontogenesis“.

www.endocas.org
Centro di Eccellenza per la Chirurgia Assistita al Computer

Sostegno del Centro di Eccellenza EndoCAS

EndoCAS è il primo ed unico centro in Italia ad essere accreditato fin dal 2013 per la simulazione dall’American College of Surgeons.
Arpa ha rinnovato la dotazione di simulatori per l’addestramento degli specializzandi e dei chirurghi in aggiornamento professionale di chirurgia mini-invasiva e tradizionale
Con un investimento di circa 200.000 dollari è stato acquistato alla fine del 2014 – e subito intensivamente utilizzato – un simulatore per la chirurgia robotica MIMIC di rilevante novità tecnologica.
Il centro di simulazione di EndoCAS, che ha in programma l’acquisizione per 150.000 dollari nel corso del 2016 di un simulatore per la chirurgia vascolare, si attesta tra i migliori centri nel panorama internazionale, con ottime possibilità di essere confermato nell’accreditamento triennale dell’ACS.

Il centro di simulazione è dedicato alla memoria di Armando Cecchetti, Massimo Di Martino e Antonio Madonna, storici sostenitori di Arpa e nel cui nome le rispettive famiglie hanno contribuito concretamente e generosamente ad aiutare la Fondazione.

Testimonial acquisiti

Marco Malvaldi (scrittore)

Niccolò Agliardi (musicista e compositore)

Renato Raimo (attore)

Kan Yasuda (scultore)

Alessia Coccia (cantante e musicista della Fanfara dei Carabinieri)

Jorge Rojas (cantautore argentino)

Sandro Ivo Bartoli (pianista)

La Dama e l’Unicorno

Auld Erin

Campagna 5x1000

Il 5×1000 è divenuto per Arpa una fonte importante e costante di finanziamento. Nel 2015 l’Agenzia delle Entrate ha corrisposto i proventi dell’anno fiscale 2012: 40.000 euro.
Ogni sforzo verrà compiuto per incrementare il numero dei donatori abituali.
Starà a noi convincerli della bontà dei nostri progetti.

Per dare maggiore forza alla comunicazione, è stato realizzato uno spot promozionale con la partecipazione dell’attore Renato Raimo e dell’arpista Anastasia Giusti, entrambi Testimonial di Arpa.
Ambientato nella prestigiosa sede della Fondazione Comel (www.fondazionecomel.org) a pochi metri dalla Piazza dei Miracoli con relativa, splendida vista, lo spot è stato pensato, realizzato da Davide Ferro di SideBloom (www.sidebloom.com). Questo spot è stato visto da circa 180.000 persone al cinema Multisala Isola Verde di Pisa e molti, molti altri sui canali social e web della Fondazione. A tutti vanno i ringraziamenti per la disinteressata collaborazione.

Eventi

Villa Toscanelli

Il 18 luglio 2015 Nadia Carolina Negro, proprietaria insieme al marito di Villa Riccardi Toscanelli (situata tra i Comuni di Pontedera e Ponsacco, nell’area che rappresenta il naturale ingresso alle colline della Valdera e inserita nel circuito delle Dimore storiche dal 1997), ha messo a disposizione la splendida dimora per una riuscita serata di beneficenza con lo spettacolo “Le arti per la solidarietà” organizzata da Doady Giugliano con la giornalista del Tirreno Sabrina Chiellini ed animata da par suo da Gina Giani con il suo complesso “The Leaning Power”.
Durante la serata in cui sono intervenuti l’attore Renato Raimo, lo scultore Kan Yasuda, lo scrittore Marco Malvaldi, il Colonnello dei Carabinieri Andrea Brancadoro, è stato presentato in anteprima il video promozionale “Le Torri Pendenti di Pisa”, patrocinato dal Comune di Pisa e da Arpa.

Concerto di Natale

Il 23 dicembre si è tenuto per Arpa presso il Teatro Politeama di Cascina il “Concerto di Natale” diretto dal Maestro Andrea Colombini, presidente e direttore del “Puccini e la sua Lucca Festival” con l’Orchestra Filarmonica di Lucca ed i tenori Nicola Simone Mugnaini e Mattia Nebbiai.
Presentava la serata Doady Giugliano. Il concerto di fatto è stato una replica dell’ormai celebre spettacolo che il Maestro lucchese ha diretto durante le festività natalizie nella sala viennese Musikverein.

Internet Festival

Nell’ambito dell’Internet Festival di Pisa svoltosi dall’8 all’11 ottobre 2015, Arpa ha contribuito alla realizzazione della mostra “Sensoltre”, organizzata da Informatici Senza Frontiere. Arpa intende sviluppare sempre più i rapporti con Informatici senza Frontiere condividendone fino in fondo i valori che la ispirano, nell’ottica della cooperazione umanitaria.

Arpa ha anche donato tramite il Prof. Mauro Ferrari, Direttore della Chirurgia Vascolare dell’Università di Pisa, all’Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana e precisamente al Prof. Ferdinando Sartucci strumenti per la diagnosi e la terapia della insufficienza venosa cronica cerebro-spinale (acronimo anglosassone CCSVI: Chronic Cerebro Spinal Venous Insufficiency) in pazienti affetti da sclerosi multipla.

Attività artistico promozionale

Dal 2 al 16 ottobre si è svolta a Villa Borbone in Viareggio la mostra dedicata a “Eugenio Pieraccini. Da Viani alla piena maturità”, organizzata dal figlio Marco per onorarne il ricordo.
La mostra si è conclusa con un’asta di beneficenza con opere di Pieraccini e Cesare Borsacchi. Con il ricavato sarà istituito nel corso del 2016 un premio di studio in memoria del Maestro.

Iniziative promozionali

In collaborazione con Volaterra (www.volaterra.it) è stata realizzata una mostra fotografica con opere di Oliviero Toscani, Simone Stefanelli, Eva e Mario Mulas e pittoriche di Dario Ballantini e Andrea Rizzo. I Madaus, tre musicisti che lavorano all’Accademia della Musica di Volterra: Aurora Pacchi alla voce, Antonella Gualandri al piano, David Dainelli al basso. Il complesso ha allietato con la sua musica l’ultima serata della tre giorni svoltasi a Volterra, che è il luogo di nascita del gruppo, ed è una città segnata dalla presenza di un ex-manicomio e Madaus, è l’italianizzazione del termine inglese “madhouse”, manicomio.

Campagna Regali Feste Natalizie

È continuata anche nel 2015 la collaborazione di Arpa con Aziende che allestiscono Pacchi Regalo con i prestigiosi prodotti, creando confezioni speciali per Arpa e parte del ricavato dalla loro vendita viene donata alla Fondazione Arpa individuando un preciso progetto da finanziare.
Grazie dunque a:
Antica Norcineria (www.anticanorcineria.it)
Volaterra (www.volaterra.it)
Amedei (www.amedei.it)
Olio Verde (www.olioverde.it)
A tutti un grazie sentito!

SOSTIENI ARPA

Qualsiasi contributo versato a nostro favore non solo rappresenta un atto di generosità, ma gode anche di agevolazioni fiscali (articoli 3 bis lett. i-bis e 65 D.P.R. 917/86

ARPA NEWS

15 febbraio 2017

SERVIZIO CIVILE per la Fondazione: graduatoria finale

Ecco la graduatoria finale per il progetto di “Servizio Civile e Turismo Sanitario..

28 gennaio 2017

Domenica 29 gennaio presentazione del libro di Antonio Cambi

L’Associazione ex-Allievi della Scuola Superiore Sant’Anna presenta il volume di Antonio Cambi Il..

12 gennaio 2017

Sant’Egidio-Arpa insieme per la telemedicina no profit.

Pisa – Mercoledì 11 gennaio 2017 – presso l’aula Bocelli dell’Azienda Ospedaliera-Universitaria..

leggi tutte >