Michele Campanella

Ha affrontato in oltre 40 anni di attività molte tra le principali pagine della letteratura pianistica. Nel’ 86 il Ministero della Cultura ungherese gli ha conferito la medaglia ai “meriti lisztiani”. Formatosi alla scuola pianistica napoletana di Vincenzo Vitale, è un artista di temperamento assai versatile. Ha suonato con le principali orchestre europee e statunitensi, collaborando con i direttori più famosi. Nel 2011, dedica interamente la sua attività di pianista a Franz Liszt. All’attività di musicista, affianca quella di scrittore.

"Il corpo è lo scrigno della nostra vita, costudisce la nostra anima e i nostri più nascosti segreti, chi non lo ama, non ama se stesso"